Secondo l’American Society for Aesthetic Plastic Surgery (ASAPS), le iniezioni di Botox sono stati la più comune procedura non chirurgica eseguita da chirurghi plastici dal 2000. Nel 2010, oltre 2,4 milioni di individui negli Stati Uniti hanno ricevuto iniezioni di Botox.

Ma mentre il Botox è comunemente usato per trattare le zampe di gallina, rughe e linee ridere gli altri, può anche avere altri benefici non cosmetici.

Nel 2010, la US Food and Drug Administration (FDA) ha approvato l’uso di Botox per curare l’emicrania. Secondo WebMD, la FDA suggerisce Botox quando viene utilizzato per trattare le emicranie croniche essere somministrate ad intervalli di circa 12 settimane di iniezioni multiple intorno alla testa e al collo per cercare di sintomi di mal di testa acuto futuro.

Il farmaco, che è una forma di tipo botulinium tossina A, è anche usato per trattare più di 20 altre condizioni, tra spasmi muscolari e sudorazione eccessiva. Gli scienziati stanno attualmente testando l’efficacia di Botox nel trattamento di condizioni come l’asma.

Gli esperti dicono Botox spesso fornisce risultati positivi cosmetici con pochi effetti collaterali. Tuttavia, i suoi effetti non sono permanenti e le iniezioni devono essere ripetute ogni 3-6 mesi per i migliori risultati.

Ci sono modi che gli individui possono garantire il miglior risultato quando usando Botox per motivi estetici, secondo WebMD. Il sito web della salute raccomanda di chi ha in programma di ottenere iniezioni di Botox evitare ammaccature astenendosi dal prendere l’aspirina o ibuprofene, in grado di fluidificare il sangue, per due settimane prima del trattamento. Ma soprattutto, chi vuole il miglior risultato possibile si consiglia di cercare un medico che è a bordo con certificazione in dermatologia e chirurgia plastica.

Mentre ci sono diverse opzioni disponibili quando si tratta di terapie iniettabili, gli esperti consigliano di parlare con il vostro medico per discutere le vostre aree di interesse, e per ascoltare le opzioni che suggeriscono prima di prendere una decisione.