La scelta di sottoporsi alla mastoplastica additiva è una grande decisione e non deve essere affrontata con leggerezza. Tuttavia, non c’è un’età precisa per aumentare il proprio seno. Questo dipenderà da molti fattori che dovranno essere discussi in sede di visita con il chirurgo estetico. L’esperienza di un chirurgo plastico potrà aiutare a scegliere il momento adatto per sottoporsi all’intervento di mastoplastica additiva, in base anche alla conformazione fisica della paziente e i suoi desideri.

Troppo giovani..

Se siete di età compresa tra 18 e 21, le opzioni di aumento del seno saranno limitate. In questa fascia d’età,  si possono inserire solo protesi mammarie di soluzione salina collocate sopra o sotto i muscoli del petto. Questo permetterà al chirurgo di minimizzare i tempi chirurgici e di recupero facendo una piccola incisione per il posizionamento. Le protesi saline sono approvate dalla FDA per tutte le donne di età superiore ai 18 anni, ma non produce lo stesso risultato naturale offerto dalle protesi protesi al silicone. Se questo è un fattore importante per voi, si deve aspettare fino ai 22 anni per effettuare una mastoplastica additiva.

Età più frequente

Secondo l’American Society of Plastic Surgeons,  il 30 per cento di interventi di mastoplastica additiva sono effettuati su donne di età compresa tra 20 e 29. Il 35 per cento sono eseguiti su donne di età compresa tra 30 e 39. Questa è una chiara indicazione che molte donne di sottoporsi alla mastoplastica additiva in un’età più matura avendo una chiara e decisa visione del proprio corpo e di come vogliono apparire con le persone che le circondano.

Queste età, rientrano ugualmente in linea con i secoli molte donne hanno figli. L’aumento del seno è spesso combinato con post-partum altro intervento chirurgico di plastica procedure per contribuire a ripristinare il corpo di una madre al suo stato più attraente. Come tutte le procedure di chirurgia plastica, questa è una decisione che va presa con l’aiuto di un chirurgo estetico.